Diritto Bancario

La fideiussione omnibus redatta su modello ABI è affetta da nullità parziale” (Tribunale di Padova sez. II Civile RG. 7767 anno 2018)

La fideiussione omnibus redatta su modello ABI... ... 

  • Data: 24 Giugno
La fideiussione omnibus redatta su modello ABI è affetta da nullità parziale” (Tribunale di Padova sez. II Civile RG. 7767 anno 2018)

La sentenza in commento appare di rilievo relativamente alle garanzie personali, in particolare i contratti di fideiussione predisposti su moduli ABI, che si sono rilevati contrari a norme imperative.
Sulla punto si era già espressa la Corte di Cassazione, con sentenza n. 29810 anno 2018, stabilendo che le fideiussioni prestate a garanzia delle operazioni bancarie (c.d. fideiussioni omnibus) su modulo uniforme ABI violano il divieto di intese anticoncorrenziali vietate dall'art. 2, L. 287/1990.
Quindi le fideiussioni erano considerate nulle se prevedevano le seguenti condizioni:
•    «il fideiussore è tenuto a rimborsare alla banca le somme che dalla banca stessa fossero state incassate in pagamento di obbligazioni garantite e che dovessero essere restituite a seguito di annullamento, inefficacia o revoca dei pagamenti stessi, o per qualsiasi altro motivo»;
•    «qualora le obbligazioni garantite siano dichiarate invalide, la fideiussione garantisce comunque l'obbligo del debitore di restituire le somme allo stesso erogate»;
•    «i diritti derivanti alla banca dalla fideiussione restano integri fino a totale estinzione di ogni suo credito verso il debitore, senza che essa sia tenuta ad escutere il debitore o il fideiussore medesimi o qualsiasi altro coobbligato o garante entro i tempi previsti»).
La sentenza in esame determina una nullità parziale della fideiussione e quindi relativa alla nullità delle singole clausole.
Se, dunque, la banca si è ha previsto le esposte condizioni contrattuali, la loro invalidità preclude alla banca di richiedere il pagamento al fideiussore.
E ciò apre naturalmemnte le porte alla opposizione che potrà proporre il fideiussore il quale potrà contestare ingiunzioni di pagamento e altresì richiedere danni da illegittima segnalazione in centrale rischi.
La sentenza in commento appare di rilievo relativamente alle garanzie personali, in particolare i contratti di fideiussione predisposti su moduli ABI, che si sono rilevati contrari a norme imperative.

Avv. Carlo Cavalletti Patrocinante in Cassazione

c/o Studio Legale Cavalletti

Via R. Fucini, 49

56125 Pisa

Tel: 050540471

Fax. 050542616

www.studiolegalecavalletti.it

Log in

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy & Informativa Privacy.

Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie.