Diritto Civile

Responsabilità del medico in caso di omessa prescrizione. (Corte di Cassazione, Sezione Penale n. 51479 del 20.12.2019).

Responsabilità del medico in caso di omessa prescrizione..[..]...[..]

  • Data: 17 Gennaio

 

Nel caso in esame un medico veniva accusato di aver cagionato l'interruzione di gravidanza di una sua paziente.

La donna, a cui il medico non aveva prescritto l'esame antirosolia, contraeva la malattia durante la gravidanza e per evitare il rischio di malformazioni fetali decideva di interromperla.

Il medico ricorreva in Cassazione censurando la sentenza sotto vari profili.

L'imputato lamentava l'assenza di un nesso causale tra la sua condotta omissiva e l'evento abortivo “non essendo stata raggiunta la certezza processuale”che, nel caso in cui il medico fosse stato diligente nella prescrizione del test, la persona offesa l'avrebbe eseguito.

Per quanto riguarda la condotta omissiva del medico, consistente nel non aver prescritto il test antirosolia alla paziente, in età fertile e desiderosa di una gravidanza, la Corte non esclude la colpa del sanitario stante la grave negligenza dello stesso.

Per ciò che riguarda il motivo dell'omessa motivazione sul nesso causale la Suprema Corte ha accolto la doglianza del medico.

A parere della Corte, infatti, “occorre accertare se il compimento dell'azione doverosa da parte dell'imputato, ovvero la prescrizione del test antirosolia, avrebbe bloccato il processo causale sfociato nell'evento”.

Il giudice di merito avrebbe dovuto indicare le ragioni per le quali si è attribuita, alla mancata prescrizione, una significativa incidenza sulla scelta abortiva.

Nel caso di specie vi erano degli elementi dissonanti, relativi ad eventi passati e riguardanti  l'esecuzione delle prescrizioni mediche da parte della paziente.

Tali elementi, secondo i Supremi Giudici, dovevano essere valutati dalla Corte di merito.

Pertanto la Corte ha ritenuto “l'inidoneità della motivazione a sostenere che l'elemento aborto sarebbe stato sicuramente evitato con la tempestiva prescrizione del test antirosolia”.

 


Commento dell' Carlo Cavalletti iscritto Albo Cassazionisti

Via R. Fucini, 49

56125 Pisa

Tel: 050540471

Fax. 050542616

www.studiolegalecavalletti.it

www.news.studiolegalecavalletti.it

 

Log in

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy & Informativa Privacy.

Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie.