Diritto Civile

Validità dell'autovelox mobile anche se posizionato a meno di un km dal cartello. (Corte di Cassazione, Sezione Civile n. 32104 del 09.12.2019).

Validità dell'autovelox mobile anche se posizionato a meno di....[..]

  • Data: 17 Gennaio

 

Con la pronuncia in esame la Corte fornisce dei chiarimenti in materia di corretto posizionamento dell'autovelox mobile.

La vicenda riguardava un conducente il quale proponeva opposizione all'ordinanza- ingiunzione irrogatagli dal Prefetto per aver superato il limite di velocità per oltre 10 km/h.

Il Giudice di Pace competente rigettava l'opposizione.

Il conducente, pertanto, impugnava la decisione e il Tribunale in riforma della sentenza, accoglieva il ricorso. Secondo il giudice competente per l'impugnazione l'art 25, comma 2, della Legge 120/2010 nel prevedere che i dispositivi di rilevamento della velocità fuori dai centri abitati devono essere posizionati rispettando la distanza di un km dal cartello che impone il limite è applicabile sia ai dispositivi fissi che a quelli mobili.

Nel caso in esame l'accertamento avveniva con dispositivo a disposizione della pattuglia mobile posizionato ad una distanza inferiore ad un km dal segnale di limitazione della velocità.

La Prefettura, pertanto, proponeva ricorso, sostenendo l'errata applicazione ed interpretazione della norma al caso di specie posto che, l'accertamento avveniva in modalità manuale con la presenza degli agenti di Polizia. In questi casi non risulta necessario il rispetto del limite di un km.

La Suprema Corte, accoglieva il ricorso della Prefettura, ha cassato la sentenza impugnata e ha rinviato ad un diverso magistrato del Tribunale monocratico.

A parere degli Ermellini: nell'ipotesi di accertamento eseguito con modalità manuale mediante apparecchi elettronici nella diretta disponibilità della polizia stradale e dagli stessi agenti gestiti con la presenza in loco, quest'ultima predisposizione rappresenta un elemento ulteriore  per effetto del quale l'utente è messo nelle condizioni di avvistare, con maggiore anticipo, la stessa posizione di rilevamento, così rimanendo giustificata l'esclusione dell'osservanza del predetto limite di 1 Km previsto dall'art. 25, comma 2, della legge n. 120/2010."


Commento dell' Carlo Cavalletti iscritto Albo Cassazionisti

Via R. Fucini, 49

56125 Pisa

Tel: 050540471

Fax. 050542616

www.studiolegalecavalletti.it

www.news.studiolegalecavalletti.it

 

Log in

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy & Informativa Privacy.

Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie.