Diritto Penale

Commette reato la moglie che sostituisce la chiave di casa per non far entrare il marito - (Corte di Cassazione 25626/2016 )

Commette reato la moglie che sostituisce la chiave[..]

  • Data: 28

Con sentenza n. 25626/2016 la Corte di Cassazione stabilisce che commette reato di violenza privata il coniuge che cambia la serratura di casa prima della separazione impedendo all'altro coniuge di accedervi.

Il caso concerne quello di una donna che -  prima dell'avvenuta separazione  e senza alcun preavviso – aveva provveduto a cambiare le chiavi; il marito aveva richiesto le chiavi e provato ad accedere all'abitazione coniugale ma senza esito.

Mentre la Corte di Appello aveva concesso alla donna le attenuanti generiche e il beneficio della non menzione in relazione alla condanna la Corte di Cassazione ritiene applicabile l'art. 610 c.p.

In particolare la Suprema Corte rileva che l'elemento della violenza - previsto dalla normativa – può essere integrato da qualsiasi mezzo idoneo a privare coattivamente l'offeso della libertà di determinazione e azione potendo quindi essere inquadrato anche in una violenza impropria.

Pur tuttavia la Corte di Cassazione ritiene di poter applicare la richiesta ex art. 131 bis c.p. stante la incensuratezza della donna e la occasionalità della condotta.

Log in

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy & Informativa Privacy.

Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie.